FINANZIAMENTO FINALIZZATO

Il Finanziamento Finalizzato è una soluzione finanziaria che consente l’acquisto di tutti quei beni e servizi destinati all’attività professionale o imprenditoriale e che non possono essere inclusi in una locazione operativa o in un leasing finanziario.

Il cliente acquista direttamente i beni o i servizi oggetto del finanziamento (la fattura di vendita è intesta al cliente) e la società finanziaria eroga l’importo finanziato direttamente al fornitore per il pagamento (completo o parziale) del prezzo della fornitura. 

Il fornitore d’altro lato migliora la posizione finanziaria netta con incassi rapidi, migliora il rating bancario con meno crediti verso clienti, riesce a incrementare i volumi di fornitura e a mitigare il rischio di credito in tutto con un processo di raccolta documentazione rapido e semplice.


Il Finanziamento Finalizzato

Vantaggi per il Cliente

dilazione

Possibilità di dilazionare pagamenti in 12,24 o 36 mesi, dilazione anche dell’iva e nessun esborso iniziale. Possibilità di dilazionare pagamenti in 12,24 o 36 mesi, dilazione anche dell’iva e nessun esborso iniziale.

+ credito

Possibilità di dilazionare pagamenti in 12,24 o 36 mesi, dilazione anche dell’iva e nessun esborso iniziale. Dilazionare gli esborsi nel tempo favorisce la possibilità di espandere la propria attività, investire di più conservando la liquidità per l’attività corrente.

Vantaggi per il Fornitore

gestione incassi

Miglioramento degli incassi. In unica soluzione, riduce anticipazioni bancarie con i relativi costi, migliora i rapporti con il produttore. Le scadenze e le dilazioni di pagamento non sono più una attività che sottrare tempo e risorse all’azienda.

leva commerciale

Permette ai clienti di affrontare un investimento che potrebbe essere altrimenti rimandato o ridotto. E' inoltre possibile applicare condizioni promo con tasso agevolato o tassi zero.

cosa si può finanziare

Il finanziamento finalizzato prevede una delegazione di pagamento dove la fattura emessa al cliente viene pagata dalla società finanziaria direttamente al fornitore, il cliente paga i canoni.

Beni

Scorte

Software

Altro

Frequently asked questions

Licenze Software, Web, Informatica. In alcuni settori Attrezzature e strumentazioni sia nuovi che usati, in settori specifici anche materiale consumabile.

La fattura è emessa a favore dell’azienda cliente. Quest’ultima diviene immediatamente proprietaria del bene e può anche disfarsene. Ciò avviene in virtù di una delegazione di pagamento a favore del fornitore.

Il pagamento dei canoni può avvenire esclusivamente a mezzo Rid (Rapporti Interbancari Diretti). La società finanziaria comunica alla banca del cliente l’importo del canone in scadenza e la banca provvede al periodico addebito. Il cliente non è quindi chiamato a compiere alcuna azione, se non quella di controllare la correttezza dell’operazione. L’addebito sarà mensile.

No. E’ un vero e proprio finanziamento al cliente che non incide sui rapporti bancari del fornitore.

Professionisti, Associazioni tra professionisti, Associazioni, Sindacati, Artigiani, Commercianti, Piccole imprese, Medio-grandi imprese purché siano finanziariamente sani e con almeno due/tre anni di esperienza.

Si può finanziare parte o tutta la fattura comprensiva anche dell’iva.

La decorrenza del contratto avviene con la consegna del bene o servizio all’azienda cliente. 

I canoni decorrono il primo del mese successivo alla consegna

Ha delle scadenze prefissate, 12 mesi 18, 24 o 36 fermo restando da possibilità di un estinzione anticipata.

Nel caso di beni o strumenti o licenze software queste sono immediatamente di proprietà del cliente.  Le licenze sono intestate al proprietario-utilizzatore e non noleggiate allo stesso. I beni (nuovi o usati) sono iscritti nelle immobilizzazioni. Nel caso possono anche essere venduti a terzi senza alcun vincolo.

Terminato il finanziamento non ci sono più costi ne di estinzione, ne di chiusura contratto. E’ possibile anche estinguere anticipatamente il finanziamento stesso pagando una commissione predeterminata contrattualmente.

  • I canoni sono comprensivi dell’interesse.
  • Le spese  di apertura e perfezionamento della pratica sono da corrispondersi assieme alla prima rata di finanziamento.
  • Rimborso spese d’ incasso
  • Oneri fiscali. L’imposta di registro sul contratto e sulle garanzie è nelle misure previste dalle vigenti disposizioni legislative. 

Trattasi di un finanziamento aziendale (e non alla persona). Eventuali beni Materiali o Immateriali acquistati vengono iscritti in immobilizzazioni dell’azienda e seguono l’ammortamento previsto.

Si. Per ciò che riguarda il credito d’imposta, anche molte altre agevolazioni sono possibili con il finanziamento finalizzato in quanto pagamento tracciabile.

Se sei una azienda che stà valutando un investimento o sei un fornitori di beni Contattaci.

Finanziamento Scorte 12 mesi

Finanziando le vendite, Produttori e Distributori possono offrire alla propria rete di rivenditori uno strumento finanziario innovativo per facilitare le vendite e/o gli acquisiti dei beni destinati alla rivendita. Possono anche contrastare gli effetti della stagionalità del mercato, gestendo ed ottimizzando le transazioni commerciali.
E’ possibile proporre promozioni a tassi vantaggiosi compreso il tasso zero e la costruzioni di particolari campagne di vendita accelerando in tal modo i tempi di trattativa ed incrementando il sell in.

Per le campagne a tasso zero e a tasso agevolato, il costo del finanziamento oltre ad essere totalmente deducibile, viene assorbito dai vantaggi di tesoreria, dalla riduzione dei rischi di credito e dall’ incremento delle vendite.
In sintesi tramite questo strumento si ottiene un miglioramento della situazione finanziaria dei dealer e dei concessionari, una gestione del ciclo produttivo più efficiente con una riduzione dell’esposizione dei crediti. Ma soprattutto si instaurano dei rapporti con il proprio canale commerciale più solidi e trasparenti.